CONN/Provider=SQLOLEDB.1;User ID=stefanoveratti;Data Source=ND18\SQLEXPRESS;Use Procedure for Prepare=1;Auto Translate=True;Packet Size=4096;Workstation ID=ND18;Use Encryption for Data=False;Tag with column collation when possible=False;/

profilo   galleria   fotografie   frammenti di viaggio   contattami

>> 2013 E' Viazz - itinerario collettivo del Circolo ...

 

<< 1999 usa

 

USA # 28 vii- 27 viii
28/07/1999   Bologna # Malpensa # Boston # Worcester

Il traffico esiste anche in Boston!


collage boston 1999


USA # 28 vii- 27 viii
29/07/1999   Worcester # Grafton

Primi ri-approcci al New England Rispetto a gennaio scorso la differenza la fa la temperatura… La giornata scorre tra il centro ed i dintorni Tra i palazzi di cemento e le casette di legno Amy fotografa umani Io persevero con i miei particolari Continua a tradirmi la mia mentalità europea: cerco il Centro Città identificandolo nelle piazze e nei monumenti e mi ritrovo con la main street piena di grattacieli…


marciavirgola worcester 1999


USA # 28 vii- 27 viii
30/07/1999   Worcester

Giro nei negozietti più assimilabili ai nostri: è sempre saggio evitare i grandi magazzini Alla sera la prima corsa oltreoceanica Boston # Ipswich # Boston 31 vii Giornata all’insegna dell’oceano: una bella e lunga spiaggia in questo posto dal nome inglese Dopo una prima tornata con assembramenti degni della migliore Rimini si passa a zone più isolate L’unico problema (per me) è che lì c’è solo quello, per cui tutti sono perfettamente organizzati con i viveri! Sento a tratti la nostalgia dei canestri di Marina di Ravenna ma il posto (per un giorno) ne vale la pena La sera intravedo Boston: pronti per domani!


USA # 28 vii- 27 viii
31/07/1999   Boston # Ipswich # Boston

Giornata all’insegna dell’oceano: una bella e lunga spiaggia in questo posto dal nome inglese Dopo una prima tornata con assembramenti degni della migliore Rimini si passa a zone più isolate L’unico problema (per me) è che lì c’è solo quello, per cui tutti sono perfettamente organizzati con i viveri! Sento a tratti la nostalgia dei canestri di Marina di Ravenna ma il posto (per un giorno) ne vale la pena La sera intravedo Boston: pronti per domani!


popham maine 1999


USA # 28 vii- 27 viii
01/08/1999   Boston # Worcester

La rivedo sei mesi dopo con qualche grado e qualche cantiere in più Si conferma una città interessante anche se non riesco ad intuirne bene la grandezza Beacon Hill ha splendide case (in mattoni!) dove credo sia piacevole abitare Il ritorno domenicale a Worcester mi riporta a vedere laghetti dove scacciare il caldo, campi da atletica e da hockey che mi fanno invidia, quartieri secondari dove si trova una consistenza di black people, talvolta avviluppati in un polveroso calcetto


geometrie boston 1999


USA # 28 vii- 27 viii
02/08/1999   Worcester # Leominster

Dalla metropoli alla cittadina, quindi al paesone (nord Worcester) Attività fisica all’YWCA, con corsa + basket + nuoto (con la cuffia, è il regolamento!) Ancora un giro nei suburbi di Worcester, che mi confermano le impressioni del pomeriggio precedente


manifesto worcester 1999


USA # 28 vii- 27 viii
03/08/1999   Boston

Ritorno a Boston by greyhound per rielaborare Harvard e Cambridge in versione estiva L’atmosfera è a tratti britannica, gli studenti studiano (o perlomeno circolano) anche adesso La lunga camminata mi porta poi a Cambridge (zona MIT) e quindi, attraverso l’Harvard bridge - percorso da una sequela di joggers & rollers - in Back Bay dove, guidato dalla guida, mangio del buon messicano at “The Pour House” La sera la T mi trasporta a Winthrope, ancora ospite


boston 1999


USA # 28 vii- 27 viii
04/08/1999   Boston

Seconda giornata di intenso cammino prima seguendo Chinatown (molto ridotta) poi scendendo in Back Bay, in un fitto reticolato di stradine dai mattoni rossi L’illusione di una galleria fotografica mi fa percorrere invano varie miglia, dove comunque apprezzo la disposizione sotterranea dei negozi La metro accorre in aiuto alle mie stanche gambe Un salto dai saldi di Filene e poi… in treno a Worcester!


muro bicromo boston 1999


USA # 28 vii- 27 viii
05/08/1999   Worcester

Visita gradita ad un CD store dove mi accaparro Residents, Yello (1 $!), Smashing Pumpkins & Jeff Buckley, triste ma profondo cantore di sentimenti, unito al destino del padre Tim Dopo una sana corsa pomeridiana - in piena calura - ecco la visita ad un college americano: il confronto con le nostre scuole viene immediato e sconcertante! Palestra immensa piscina immensa attrezzature a non finire… l’atmosfera mi invoglia a tornare competitivo…


USA # 28 vii- 27 viii
06/08/1999   Worcester # NYC

La giornata scorre in tre parti: la prima a Worcester con opportuno scarico atletico, la seconda nel Peter Pan Coach attraverso il Connecticut per arrivare alla Grande Mela, il tutto condito con viva temperatura polare grazie alla maledetta air conditioned, capace di condizionare l’esito del viaggio; la terza ed ultima scorre a tavola in Battery Park, tentando di carpire quello che posso degli american spechees…


stelle new york 1999


USA # 28 vii- 27 viii
07/08/1999   NYC # Brooklin # Coney Island

La giornata inizia con l’attraversamento del Ponte della Gomma del Ponte, assai assolato ma con il suo fascino Uno sguardo a Brooklin, poi la passeggiata a Coney Island, luna park con lunga spiaggia ed annesso litorale di legno La lunga passeggiata stimola l’obiettivo, questa volta lanciato eccezionalmente sugli umani La luce è ottima La sera si consuma nell’Hudson river park, dove tutto è organizzatissimo, ed in un accenno a Tribeca, quartiere “in fìeri”


sogni nel cassetto new york 1999


USA # 28 vii- 27 viii
08/08/1999   NYC # Soho

Giornata semigrigia con punte di pioggia Visita alle gallerie ed i negozi ed i bar di Soho, dove si trova dal trendy di rigore sopra ogni limite al negozio di libri fotografici iperspecializzato Il ritorno a Worcester è un treno maledettamente aircondizionato ed altrettanto maledettamente caro!


taxi new york 1999


USA # 28 vii- 27 viii
09/08/1999   Hartford # Worcester

Piccola puntata nel Connecticut Alla volta di Hartford ed alla ricerca di quello che probabilmente negli USA non troverò mai: La Storia! Di interessante è la povertà e la vivacità del quartiere sudamericano (sembra di non essere negli USA!), qualche bella scultura piazzata qua e là nella città (quella americana…) Basta, si torna indietro, si catturano immagini (rare!) di AutoImmobili In Worcester si corre un po’ e si va allo Stop & Shop


worcester 1999


USA # 28 vii- 27 viii
10/08/1999   Worcester

Worcester si rivela sotto il profilo dei ristoranti, dei caffè bar, dei musei, dei teatri grazie alle foto che Amy scatta per il Worcester Magazine L’Art Museum rivela come al solito la presenza dei capolavori italici, illustratici con dovizia da un fine direttore che non sembra neanche americano La sera al Vincent Bar è interessante per il bancone rivestito da films in copertina e foto appese alle pareti Il compleanno di Amy si conclude con un ottimo sea food, degno coronamento della giornata


drink con garbo 1999


USA # 28 vii- 27 viii
11/08/1999   Worcester

Giornata uggiosa perciò dedicata alla lettura, alla corsa ed al Museo di Arte della Città Molto ben europeizzato, diretto da una persona europeizzata, fotografato il giorno prima da Amy Mi balzano subito agli occhi tutti i reperti romani che NOI ci siamo lasciati scappare nel corso dei secoli C’è molto in questo museo ed è molto organizzato Anche i corsi di perfezionamento o iniziazione alle varie discipline!


worcester1 1999


USA # 28 vii- 27 viii
12/08/1999   Providence R.I.

Bella visione di città del Rhode Island, la piccola ed universitaria Providence Due parti: Downtown, classica città commerciale con commistioni nuovo-vecchio College Hill, dominata dalla Brown University Un interessante tour al RISD School of Design, una particolareggiata passeggiata in Thayer street dove tutto sa di gggiovane, il rosso dei mattoni, il verde dei prati, il grigio o l’azzurro delle case La Downtown mi regala alla sera The Best of R.I., fiera americana dei “Best of” Si mangia e si beve gratis, insomma, come nelle nostre sagre paesane Da sagra sono comunque gli abbigliamenti, comprese le scarpe che le imbellettate Signore Americane non reggono fino alla fine Un canale divide le due parti, che sembrano comunque molto distanti l’una dall’altra


USA # 28 vii- 27 viii
13/08/1999   Worcester # Brimfield

Il mattino a Worcester scorre tra un negozio chiuso di mobili e tutta la main street, fino a toccare il quartiere latino e quello cinese (dove mi taffio del non ben precisato cibo) La sera è invece bucolica, a Brimfield, in mezzo alla natura, in una casa di legno in parte del secolo scorso ed in parte autocostruita La cena a lume di candela con cibo agreste, il pony che bruca erba, tutto è naturale!


cadillac worcester 1999


USA # 28 vii- 27 viii
14/08/1999   Brimfield # New Bedford # Newport R.I. # Kingstown

Dalla agreste Brimfield si passa alla caotica strada per il Sud Massachusetts, destinazione Cape Cod Il traffico ci fa cambiare itinerario, per cui si approda a New Bedford, quel che basta per vedere quel poco che offre (e che il grigio del cielo contribuisce a) Un approccio rapido a Newport (troppi motel$$$) e finalmente l’arrivo in un cheap motel in Kingstown (R.I.) E’ proprio come nei film! (ricordo Jarmusch)


USA # 28 vii- 27 viii
15/08/1999   Kingstown # Providence # Worcester

Dal motel alla strada piovosa, attraverso la visione in grigio di un vecchio drive in Mi affascina sapere che in quell’asfalto ormai smembrato tante american cars vi sono soggiornate Una tappa a cercare spiagge che sono solo nel mio immaginario, poi si torna a ripassare Providence, in un bel café cinema, dove in bagno si può sentire l’audio del film proiettato Il ritorno all’uggiosa Worcester serve per scaricare le gambe in 4x440 yards e per preparare lo zaino e le pellicole per il greyhound Destinazione Rochester!


USA # 28 vii- 27 viii
16/08/1999   Worcester # Albany # Rochester

Scrivo con accanto il gatto di Willie, rumoreggiante di fusa e scodinzolìo Il viaggio un po’ travagliato, con l’aggiunta di tre ore supplementari ad Albany per la scomparsa dell’autista, viene compensato da un’accoglienza calorosa a Rochester La visita ed il travaglio al R.I.T. mi familiarizzano con la fotografia e l’arte del suo apprendimento (oltre ad invidiarne i fruitori…) Classico o digitale che sia La giornata poi scorre molto bucolica, tra case tipiche americane e colline piene d’acqua Conclusione in un ristorante cinese


bilico NY state 1999


USA # 28 vii- 27 viii
17/08/1999   Rochester

Visita al museo Eastman, il Re della Kodak Molto interessante, soprattutto per le foto di celebri fotografi (anche Lartigue, con quella magica corsa!) e per l’enorme e ricca magione del Re Kodak Poi un’occhiata alle cascate cittadine, cui segue la passeggiata al lago Ontario, imperioso bacino d’acqua che arriva in Canada La sabbia mi richiama il mare ma l’acqua è dolce! American Lunch con Cheesburger & Chips in un Classic Dive Bar La serata si apre con una visione della scalata dell’Himalaya nel planetario e si chiude nel Dinosaur Bar B Cue, al suono ed alle danze di attempati signori che evocano la giovinezza andata


USA # 28 vii- 27 viii
18/08/1999   Rochester # Utica # Worcester

Ultime visioni di Rochester, che si mostra nel suo tratto cittadino Poi il lunch nel diner (amerika!) Indi un lungo itinere in greyhound, accompagnato dalla lettura di “Q” Una sosta luminosa ma breve ad Utica, tanto da intravedere bene possibili foto “nella” e “vicino alla” stazione Poi l’arrivo notturno a Worcester Rieccola


USA # 28 vii- 27 viii
19/08/1999   Worcester # Bath (Me)

Consueto ripasso di Worcester, con ulteriore ispezione a quei terribili grandi magazzini alla ricerca di improbabili bazze, poi una rilassante corsa nell’ormai familiare giardino pubblico, quindi si parte per il Maine! Destinazione Bath, per confrontarla con il bianco invernale dell’ultima volta Alla sera ottima ed esauriente visione dia sulla scalata all’Everest di un fotografo amico di Amy: ritrova il corpo di Mallory dopo 75 anni Foto ed immagini impressionanti


USA # 28 vii- 27 viii
20/08/1999   Bath # Popham Beach

Il ritorno a Bath è molto (troppo) tranquillo, come lo è la ridente cittadina neoalbionica Un giro in Main Street, uno al porto ed è quasi tutto Distrazione: Popham Beach ha per me reminiscenze delle maree della Bretagna, con dolci letture ad accompagnarmi in entrambi i frangenti Il caldo e l’Azzurro Velvia si alternano alle nubi Le weather report dicono che domani sarà peggio…


USA # 28 vii- 27 viii
21/08/1999   Bath # Portland # Brunswick # Bath

Spese a Bath, fedeli alle tradizioni americane, poi a Portland, in un crescendo di tempo nuvoloso Portland sembra assai frequentata, soprattutto per le spese di fine settimana Il grigio del cielo me ne limita l’apprezzamento Poi il ritorno, con l’assaggio del CD store di Brunswick, con la corsa liberatoria sotto la pioggia, con il taffio soddisfacente dell’aragosta Il classico del Maine


USA # 28 vii- 27 viii
22/08/1999   Bath # Lowell # Worcester

Giornata grigioide che si spiega lentamente Prima qualche giro fotografico Poi l’idiota masturbazione televisiva dei mondiali di atletica (solo l’atto finale rappresentato, senza l’adeguato supporto dell’animosità del meeting) Poi il rientro a Worcester, attraverso la città di Keruac e di Minkkinen - Lowell -, dove tutto mi lascia il desiderio di scoprirla, anche se il tempo esiguo mi regala come consolazione un buon piatto asiatico


lowell 1999


USA # 28 vii- 27 viii
23/08/1999   Worcester

Giornata dedicata alla sponsorizzazione delle mie dia: 4 agenzie contattate! Lavoro certosino, con il contributo tecnico artistico dell’Amy, che spero possa dare i suoi frutti Che altro? Worcester! Qualche ripasso fotografico nelle zone ormai familiari e nient’altro


USA # 28 vii- 27 viii
24/08/1999   Boston

Un altro gradito ripasso: Boston La rivedo soleggiata e viva, bella città Percorro le vie senza mappa, a raglio, fidandomi di un quasi decente orientamento All’attività fotografica si compenetra quella turistica: spese! CDs, nike (con visita al sito fisico, molto spaziale), cintura… $$$ che vanno… Boylston e Newbury sono sempre apprezzabili


danza boston 1999


USA # 28 vii- 27 viii
25/08/1999   Worcester

La partenza comincia ad essere imminente Il mattino lo utilizzo per la lista ed i nomi delle foto da spedire alla Stock agency Il pomeriggio per percorrere Grafton Hill Due particolari interessanti: un negozietto stipato di comics e cards (le nostre figurine!), con un soggetto che mi chiama paisà 4 meravigliose auto 50ies, 3 Buick ed una Cadillac Due delle Buick sono familiari, grandi occhi tondi rossi posteriori, con due code spaziali sopra Una grigia ed una rosa giacciono preda dell’incuria Le altre due sono ancora maestose e ben colorate


USA # 28 vii- 27 viii
26/08/1999   Worcester # Boston

Ecco un altro ritorno… Dopo un’ulteriore visita al centro commerciale, Regno dei $$$, senza colpi subire, una corsa liberatoria e preparatoria alla immobilizzazione aviatoria Un ultimo spuntino a Coney Island, un bellissimo hot dog-ificio dai banconi di legno ed il pavimento nero, un arrivederci sofferto ad Amy… E si parte per Boston, meta le Due Torri via Milano


USA # 28 vii- 27 viii
27/08/1999   Boston # Malpensa # Bologna

Alitalico ritardo…due ore per partire, coincidenza slittata… Eccoci in Italy, in tempo per assaporare il caldo umido, le linguine al pomodoro, la corsa al CUS, la strapotente impresa di Mori nei 400hs A casa!


verso new york 1999


torna su