CONN/Provider=SQLOLEDB.1;User ID=stefanoveratti;Data Source=ND18\SQLEXPRESS;Use Procedure for Prepare=1;Auto Translate=True;Packet Size=4096;Workstation ID=ND18;Use Encryption for Data=False;Tag with column collation when possible=False;/

profilo   galleria   fotografie   frammenti di viaggio   contattami

>> 2013 E' Viazz - itinerario collettivo del Circolo ...

 

<< Altre passioni - atletica leggera!


Amo correre! pratico atletica agonistica fin dai 12 anni, mezzofondo in particolare, i 1500 ancora più in particolare. correre contro l'avversario (che è tale solo nei giri in pista) e soprattutto contro il cronometro è altamente stimolante, ad ogni livello lo si faccia. il mio è sempre stato un livello "medio", qualitativamente parlando, ma sempre alto nell'impegno psicofisico che questo sport richiede. è ovvio che l'incedere degli anni ti cambia, ti procura stimoli diversi, obiettivi diversi, sensazioni diverse, riscontri cronometrici diversi. adesso l'atletica non è più al centro del mio mondo come lo era negli anni '80, quando, prestazioni a parte, mi sono impegnato alla stregua di un "professionista" (il virgolettato, rapportato a quei periodi, è di rigore), raggiungendo un obiettivo dapprima impensabile: scendere sotto il muro dei 4' nei 1500... ci riuscii ampiamente nel 1984, senza aiuti farmacologici, allora già di moda (perché barare con se stessi?), con un inatteso e fantastico (per me!) 3'56", sintesi di anni di allenamenti assieme a compagni ed allenatore con i quali sono cresciuto non solo come atleta ma anche come "soggetto pensante", tanto che con molti di questi ancora adesso seguiamo percorsi di interessi comuni, non solo sportivi, anzi. ammetto candidamente la dipendenza dall'atto fisico della corsa, non mi riesce di stare senza farlo per qualche giorno, in me scatta qualcosa dentro che mi obbliga al movimento... sensazione comune che trovo con altri animali del branco...



1500 misano 2007